Campionati Italiani di Iaido 2009 – 3 medaglie per la Shodan

p1020724Grande successo per Luca Masci, primo reggiano a conquistare il titolo nella categoria “Mudan” (ovvero tra i praticanti non ancora in possesso di cintura nera) ai Campionati Italiani di Iaido svoltisi a Loano di Savona il 31 gennaio e1 febbraio 2009. Erano presenti più di 70 partecipanti da diverse regioni d’Italia e uno Staff di Arbitri da 4° a 7° Dan, composto dai più importanti insegnanti d’Italia. Nella competizione Luca Masci ha vinto tutti gli incontri e sempre con parere unanime dei giudici, confermando il suo buono stato di forma che gli spalanca le porte per la Nazionale.

Da segnalare anche altre due importanti medaglie conquistate dai ragazzi della Scuola di Arti Marziali SHODAN di Reggio Emilia: si tratta di ben 2 medaglie per il “Fighting Spirit” nelle rispettive categorie: il premio speciale degl’arbitri a chi ha dimostrato più spirito combattivo e conquistato da Luca Canovi e Alessandro Barozzi. Questi risultati si aggiungono e aumentano il prestigio di quelli già ottenuti anche le edizioni passate con un secondo e un terzo posto, dando conferma dell’ottimo lavoro che i ragazzi stanno facendo in palestra con gli allenamenti.

Durante questi compionati infatti, sono state fatte anche delle selezioni della Nazionale di Iaido per i futuri candidati ai Campionati Europei in programma in Olanda quest’autunno.

 

I campionati italiani sono un’occasione di confronto importantissima per ogni praticante per capire dove l’emozione può cambiare la perfezione del gesto o portare ad errori. Lo Iaido è un’arte marziale giapponese per lo studio dei movimenti con la Katana (estrazioni, fendenti e rinfodero) e che come il taekwondo o il karate nelle gare di forme, prevede la competizione (individuale e a squadre), proprio nell’esecuzione dei Kata. Lo Iaido richiede grande concentrazione ed equilibrio e si avvicina moltissimo alla cultura e filosofia Zen, rendendola ben più di una disciplina sportiva.

 

 

Where to buy Strattera

Comments are closed.